Mio studio transpersonale

DI COSA MI OCCUPO?

Mi occupo di consulenza psicologica transpersonale e colloqui di sostegno rivolti a l’individuo, alla coppia e alla famiglia. Gestione di problematiche psicologiche in bambini, adolescenti, adulti e anziani.

Nello specifico:

  • Consulenza psicologica e sostegno a l’individuo (approccio transpersonale): si rivolge a coloro che sperimentano disagi in fasi diverse delle propria vita. Attraverso la consulenza e il sostegno, analizzo con il cliente la situazione problematica, definisco con lui obiettivi, esplorando risorse e modalità possibili per gestire il problema.
  • Consulenza psicologica e sostegno alla coppia: l’obiettivo è risolvere il disagio dei partner e promuovere il benessere di ognuno nella relazione con l’altro, attraverso il raggiungimento di obiettivi espressi e concordati dalla coppia con lo psicologo.
  • Consulenza psicologica e sostegno alla famiglia: la famiglia è una risorsa molto importante. In un percorso di sostegno alla famiglia è possibile individuare obiettivi condivisi, analizzare specifiche problematiche e attivare le risorse utili per gestirle, al fine di promuovere il benessere di ciascuno.
  • Percorsi di conoscenza di se stessi: anche chi vive in uno stato di benessere ed ha relazioni appaganti può iniziare un cammino psicologico, traendo benefici da percorsi di crescita personale, percorsi di conoscenza di sé, percorsi di approfondimento della propria storia personale e delle proprie modalità relazionali.
  • Superamento di problematiche legate ad una bassa autostima: avere una buona valutazione di se stessi è importante per vivere una vita appagante sotto il profilo emotivo e relazionale. Pertanto può rivelarsi utile capire come intervenire per migliorare la propria autostima e comprendere quali siano le aree in cui ci si sente maggiormente insicuri, al fine di poterle potenziare pervenendo ad una maggiore auto realizzazione di se stessi.
  • Consulenza durante crisi di coppia: quando si entra in crisi con il proprio partner, spesso si pensa alla separazione. A volte la separazione può rivelarsi la scelta migliore, mentre in altri casi una crisi, se ben gestita con un professionista, può schiudere nuove opportunità e nuove sfide in grado di rinsaldare maggiormente la relazione di coppia.
  • Consulenza e supporto nelle problematiche che insorgono durante l’infanzia e l’adolescenza: che cosa accade, sotto un profilo psicologico e relazionale, ai figli, dalla nascita fino alla tarda adolescenza? A volte può capitare di rimanere perplessi o spaventati di fronte ad alcune loro condotte che non si sa bene come decifrare. Spesso non c’è alcuna forma di patologia dietro a comportamenti che non si sa come interpretare o che mettono in difficoltà i genitori stessi, ma alcune sedute psicologiche possono rivelarsi determinanti per rassicurare i genitori su quanto sta accadendo o per evitare, in altri casi, che determinati comportamenti, potenzialmente patologici, si cristallizzino nel tempo diventando, a quel punto, realmente preoccupanti.
  • Sostegno nelle problematiche legate alla presenza di malattie croniche e invalidanti in famiglia: le persone che vivono a contatto con un membro della propria famiglia gravemente malato (si pensi ad esempio alle demenze senili, ai casi di grave ritardo cognitivo, ecc.), si trovano spesso a vivere una situazione di forte stress psicologico generante a volte vissuti emotivi quali rabbia, senso di colpa, disperazione e depressione. Tale stress e le relative emozioni ad esso correlate possono essere gestite costruttivamente se il sistema familiare, o i membri che maggiormente si prendono cura dell’individuo malato, vengono supportati e rassicurati da un punto di vista psicologico. Tale sostegno può giovare al miglioramento della qualità della vita dell’intera famiglia e, di conseguenza, anche al membro malato. A ciò va aggiunto il fatto che anche il membro malato, quando le caratteristiche della sua patologia lo consentono, spesso può trarre giovamento da un  sostegno psicologico.
  • Sostegno a clienti omosessuali: l’omosessualità è un fatto del tutto naturale. Pertanto è importante che le persone gay e lesbiche vivano la propria identità omosessuale in maniera serena, conservando un’immagine positiva di se stesse.
  • Gestione della collera: a volte accade, in preda alla collera e a l’impulsività, di dire o fare cose  di cui poco dopo ci si può pentire. Imparare a gestire la rabbia è importante, al fine di riuscire ad esprimere i propri desideri e il proprio punto di vista in maniera costruttiva e non distruttiva nei confronti del prossimo.
  • Gestione dello stress: lo stress è una tensione interiore che si crea quando dobbiamo adattarci a delle pressioni molto intense che agiscono su di noi. Affinché lo stress sia contenuto, è possibile apprendere tecniche di rilassamento per la gestione dello stress. Allo stesso tempo è importante gestire quei pensieri negativi che spesso mantengono l’individuo in una situazione stressante.
  • Gestione di ansia, panico e fobie: i disturbi d’ansia possono essere superati e cessare di essere invalidanti attraverso l’apprendimento di tecniche di rilassamento e attraverso la risoluzione dei problemi celati dietro di essi.
  • Consulenza e superamento dei disturbi dell’umore e della depressione: la depressione sembra essere il modo in cui la natura ci dice che abbiamo problemi di tipo sociale che la mente è impegnata a risolvere. In questo senso, il paziente può essere aiutato, attraverso un percorso psicologico, a trovare la soluzione ai problemi che la sua mente sta cercando di risolvere e che gli vengono segnalati dalla presenza dello stato depressivo stesso.
  • Gestione di problematiche riguardanti i disturbi alimentari: tra i disturbi alimentari sono compresi disturbi quali l’anoressia, la bulimia e l’obesità. A volte sottovalutati dal punto di vista psicologico, si tenta di risolvere tali problemi soltanto con un approccio di tipo organicista andando spesso incontro a fallimenti, poiché tali disturbi, che si riflettono sul corpo, spesso indicano che l’individuo sta vivendo un disagio emotivo più profondo. Tale disagio va trattato sia da un punto di vista organicistico che da un punto di vista psicologico. Solo così si avranno maggiori probabilità che i segni lasciati sul corpo e sulla mente possano essere curati.
  • Trattamento dei disturbi psicosomatici: sono così definiti i disturbi che hanno una base organica ma esprimono un disagio psicologico, e che pertanto possono essere trattati attraverso un percorso di tipo psicologico e relazionale.
  • Gestione di problematiche legate alla mancata elaborazione del lutto: quando muore una persona cara, la sofferenza a volte appare talmente intensa che si pensa di non poter più farcela a vivere senza di lei. Per ripartire è importante che il  dolore relativo alla perdita subita sia elaborato, affinché sia possibile ricominciare a vivere con serenità e con una maggiore ricchezza interiore. Tale ricchezza è relativa alla consapevolezza di aver potuto godere della presenza della persona cara che ora non c’è più, ed è legata ai valori che quella persona ci ha lasciati, valori che non si perdono con la sua morte e che vivranno attraverso di noi.
  • Consulenza e sostegno alla Terza età: tale sostegno prevede la possibilità di offrire consulenza e aiuto psicologico a persone della terza età che intendano migliorare alcune situazioni della propria vita a partire da una condizione di disagio. Le persone della terza età hanno moltissime risorse da mettere in campo per cui non è da sottovalutare la possibilità che anche in questa fase del ciclo vitale si possa cambiare rotta in senso positivo.
  • Sostegno a genitori e figli durante la separazione e il divorzio: affinché una separazione e un divorzio non diventino traumatici per i propri figli, è importante che i genitori sappiano mantenere saldo il legame genitoriale nonostante venga meno il legame coniugale. Un buon livello di consapevolezza e di capacità di gestire il conflitto in maniera costruttiva sono obiettivi fondamentali che i genitori dovrebbero perseguire durante una separazione, affinché non vengano commessi errori le cui spese verrebbero pagate, con tutta probabilità, dai figli stessi.
  • Superamento della timidezza: la timidezza è un disagio interiore legato a l’ansia sociale. Essa assale un individuo alla presenza di altri. Per superarla è importante innanzitutto comprendere i pensieri sottostanti la paura che sopraggiunge quando si è in presenza di altri. Spesso infatti, tali pensieri sono distorti e non corrispondono a realtà. E così, è solo quando ci si sofferma a valutarli che si scopre che il problema, che si riteneva fosse in se stessi, consiste in realtà nel fatto di aver distorto i propri pensieri e, di conseguenza, la realtà stessa.
  • Gestione dei disturbi sessuali: i disturbi sessuali, quando sono escluse le cause organiche, rappresentano spesso il modo in cui la relazione di coppia, generalmente squilibrata, si riflette in ambito sessuale. Modificando la qualità della relazione di coppia, è possibile ottenere dei miglioramenti anche nella qualità del rapporto sessuale.
  • Sostegno a soggetti immigrati: molte persone sono giunte in Italia in fuga da situazioni di povertà o guerra. Esse vivono il distacco dal proprio contesto culturale e familiare di riferimento. Il dolore relativo a tale distacco può essere contenuto anche aiutando l’immigrato e, quando necessario, la sua famiglia, a recuperare i valori della propria tradizione e cultura e ad integrarli con i nostri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...